Concorso straordinario per il ruolo

DOMANDA DALL’11 LUGLIO AL 10 AGOSTO

Pubblicato IN GAZZETTA UFFICIALE.

IN ALLEGATO:
Il PROSPETTO DI RIPARTIZIONE POSTI e quello delle AGGREGAZIONI REGIONALI.

I candidati possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9,00 dell’11 luglio 2020 fino alle ore 23,59 del 10 agosto 2020.

PROGRAMMA D’ESAME
La prova scritta
La prova scritta, da superare con il punteggio minimo di 56/80 sarà computer based, distinta per classe di concorso e tipologia di posto.
La durata della prova è pari a centocinquanta minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

A.T.A.

REPORT: INCONTRO SU REVISIONE DEI PROFILI IN OTTICA DI VALORIZZAZIONE E QUALIFICAZIONE DEL PERSONALE ATA

L’ ordinamento ATA può essere sistematizzato superando i blocchi decennali della contrattazione e della mancata applicazione di alcuni istituti contrattuali fondamentali per rendere il lavoro degli assistenti, dei collaboratori e dei DSGA il più rispondente possibile alle nuove esigenze. Non sempre le semplificazioni sono compatibili con la complessità del lavoro svolto nelle scuole, conseguente alle numerose istanze sociali. Non va perso di vista infine il ruolo della contrattazione di scuola nella definizione di ambiti, orari di servizio e contributo alla comunità educante grazie a cui il personale trova la propria specifica dimensione professionale. Per La UIL Scuola le revisione dei profili deve portare a dei risultati concreti; Stanziare, già dalla prossima legge di bilancio le risorse per intervenire sulla qualificazione dell’organico ATA;
Confermare la classificazione in aree professionali; Portare a completamento l’Unità dei servizi; Istituire i posti di area C ed in questo contesto regolare meglio la sostituzione del DSGA; Ridefinire il profilo dell’assistente tecnico per poterlo estendere ad ogni ordine di scuola; Costituire un’area di assistenza socio sanitaria a supporto delle politiche di inclusione degli alunni disabili non autosufficienti; Giungere a nuovi inquadramenti, a partire da quello dell’infermiere; Riattivare le posizioni economiche per restituire al personale miglioramenti economici fissi e continuativi; Consentire la mobilitazione contrattuale delle aree. L’Aran ha chiesto la produzione di proposte e valutazioni scritte che la UIL scuola di riserva di considerare, anche in vista del quadro generale di riferimento.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2020/21 – sottoscritto il contratto

Grazie al contratto nessun blocco per i docenti immessi in ruolo con decorrenza 1/9/19.

Dal 13 al 24 luglio la presentazione delle domande.

Scheda tecnica UIL scuola

Nella giornata di ieri è stato firmato in via definitiva il CCNI sulle assegnazioni e utilizzazioni anni scolastici 2019/22. Nello stesso incontro il Ministero ha annunciato le date di presentazione delle domande per l’a.s. 2020/21.

Scadenza e presentazione delle domande:
– Personale docente (infanzia, primaria e secondaria):
dal 13 luglio al 24 luglio 2020 attraverso Polis Istanze On Line.
– Personale ATA (ausiliario, tecnico ed amministrativo):
dal 13 luglio al 24 luglio 2020 in modalità cartacea.

Ricordiamo che potranno presentare domanda di assegnazione provvisoria, avendone i requisiti, anche:

Ansa – Scuola: Uil; personale demotivato e umiliato, come si riparte?

(ANSA) – ROMA, 1 LUG – “Come si puo’ pensare di far ripartire l’anno scolastico con persone demotivate ed anche umiliate?
E’ di questo pomeriggio l’ennesimo fallimento nelle relazioni sindacali, messe davanti all’aut aut di provvedimenti che ancora una volta non considerano il vissuto professionale e sociale di migliaia di lavoratori docenti, dirigenti ed Ata che saranno chiamati a fare i soliti miracoli italiani”. Cosi’ il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, dopo la relazione della ministra Lucia Azzolina al Senato e in vista della riunione di domani sulla sicurezza con la Protezione civile.
“I dirigenti – rileva Turi – lasciati senza Fondo Unico Nazionale e chiamati a restituire somme gia’ percepite.
I precari che, sul fonte dell’aggiornamento delle supplenze, avranno un drastico cambiamento di regole e otterranno una supplenza ad orologeria, sapendo che termina quando meno te lo aspetti, in corso di anno. Si assistera’ ad un intollerabile cambio e ricambio di docenti nel corso dell’anno. Una situazione che raccontata all’estero sembrerebbe semplicemente folle”.
“Bisogna – prosegue il sindacalista – riprendere immediatamente l’iniziativa politica, di maggioranza e opposizione, per un tavolo per il precariato visti i posti vuoti che sono presenti nell’organico della scuola”. (ANSA).