Diplomati Magistrali

Report dell’incontro
Le criticità relative alla posizione dei “diplomati magistrali”, immessi in ruolo con riserva e in attesa di sentenza definitiva, sono state al centro del confronto tra sindacati e amministrazione, rappresentata dalla Dott.ssa Carmela Palumbo e dal dott. Rocco Pinneri.

Per la Uil scuola hanno partecipato Pino Turi e Pasquale Proietti.

In apertura di confronto il Capo Dipartimento ha precisato che la situazione si presenta in modo complesso perché le posizioni giuridiche dei diplomati magistrali, configgono con i controinteressati che rivendicano il posto: non può esserci né contestualità di nomina né due anni di servizio sullo stesso posto e le soluzioni a questo problema non possono essere di tipo amministrativo ma vanno ricercate in sede politica, al momento della conversione del Decreto Legge sul precariato.

Infatti, la difficoltà nell’individuare soluzioni al problema discende dal fatto che occorre trovare una mediazione tra opposti interessi , entro gli ambiti giurisdizionali che ne rappresentano il percorso obbligato.

L’obiettivo delle parti è quello di trovare soluzioni concordate che possano contemperare le esigenze di tutti.

La Uil scuola ha posto una questione di metodo e di merito: il problema non può essere delegato al Parlamento ma dovrà essere il Ministro, in sede di conversione del Decreto Legge, a farsene carico e proporre un accordo specifico che metta insieme le questioni dei maestri con quelle del percorso di abilitazione che deve trovare soluzioni legislative.

Le parti si ritroveranno nella mattinata di domani per continuare il confronto ed individuare possibili soluzioni condivise che meritano alcune verifiche interne all’amministrazione.

Nota Unitaria
Diplomati magistrali: prosegue il confronto con l’amministrazione. Il tavolo è aggiornato al 17 ottobre.

Assemblea dei delegati e delle delegate Cgil, Cisl e Uil – 9 ottobre al Forum di Assago

Si è tenuta mercoledì (9 ottobre) l’Assemblea nazionale delle delegate e dei delegati di Cgil, Cisl e Uil dal titolo ‘Dalle parole ai fatti’. Novemila lavoratrici e lavoratori hanno riempito il Forum di Assago (Milano) per discutere di lavoro, ambiente, giovani, fisco e pensioni.

In allegato il testo dell’intervento di Catia Cucchiarini delegata della UIL SCUOLA Marche alla manfifestazione unitaria.

Vedi TESTO INTERVENTO

Firmata l’intesa sui precari

Firmata l’intesa sui precari: in Consiglio dei Ministri un decreto legge per un concorso straordinario
Turi: una mediazione utile per dare risposte a precari e prospettive alla scuola
Diamo atto al ministro di aver saputo condurre con attenzione e tenacia una trattativa complessa.
Lo schema di gioco su cui è stata costruita l’intesa di oggi – commenta il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi – è il risultato di un confronto, a momenti anche aspro, che ha portato entrambe le parti ad un avvicinamento delle rispettive posizioni, per giungere ad una mediazione che dà le risposte che il personale precario attende. Diamo atto al ministro di aver saputo condurre con attenzione e tenacia una trattativa complessa che ha portato un buon risultato: risposte ai precari e prospettive alla scuola.
Un accordo basato su due pilastri: il primo attuato per decreto legge che indice un concorso straordinario per l’immissione nei ruoli già dal 1° settembre 2020; il secondo attuato con un disegno di legge collegato alla Finanziaria che consentirà, anche a coloro che non hanno tre anni di servizio nelle scuole statali, di acquisire l’abilitazione, sia con un percorso riservato che ordinario.

Concorso DSGA – Prove scritte

Prove scritte del concorso pubblico
per esami e titoli a 2004 posti di DSGA

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – n. 102 del 28 dicembre 2018, si svolgeranno in data 5 e 6 novembre 2019.

Sviluppo sostenibile – politiche ambientali

Il 27 settembre, Uil scuola firmerà l’intesa con Enea a sostegno dello sviluppo sostenibile, un contributo per le scuole per un cambio culturale
Turi: indispensabile il coinvolgimento degli studenti nella difesa delle politiche ambientali
Ruolo insegnanti è di supporto e guida. Il loro lavoro alla base di un cambiamento culturale.

Ben venga un impegno in prima persona da parte degli studenti italiani, è segno di un impegno civico, di presa di coscienza. E’ favorevole ad un diretto coinvolgimento dei ragazzi il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, ma dichiarare sciopero degli insegnanti è altra cosa. Un docente può svolgere un ruolo fondamentale in classe, di sensibilizzazione, preparazione, conoscenza, senza per questo dover utilizzare una leva che per noi ha un valore sindacale simbolico, sì ma diverso e che si tradurrebbe in un costo, una tassa impropria, non collegabile ad una rivendicazione concreta e esigibile.

Permessi studio

Sono riaperti i termini per presentare la richiesta di fruizione dei permessi studio.

Tale richiesta potrà essere presentata – esclusivamente a mezzo posta elettronica – all’indirizzo istituzionale dell’ambito territoriale di appartenenza dal 17.9.2019 al 28.9.2019.

Vedi DDG 1560 del 16/09/2019