Sono circa 2000 i lavoratori della scuola delle Marche che parteciperanno al concorso. Di questi appena poco più di 800 lo sosterranno in regione mentre gli altri saranno costretti a viaggiare in tutta Italia nonostante il riaggravarsi della situazione sanitaria. Per loro abbiamo manifestato oggi davanti alla Prefettura di Ancona chiedendo:

👉 stabilizzazione tramite prova orale e valutazione di titoli per i docenti con tre anni di servizio, unico modo per garantire in tempi brevi e certi la copertura delle cattedre e la continuità didattica;

👉 stabilizzazione del sostegno tramite prova orale i docenti specializzati: si tratta di personale già selezionato per garantire la continuità didattica agli alunni con disabilità;

👉 avviare percorsi abilitanti a regime per tutti e in particolare per i docenti con 3 anni di servizio

Il commento di Antonio Spaziano, segretario generale della Uil Scuola Marche