“Un contratto sofferto sottoscritto grazie all’accordo politico con il ministro Fedeli del 29 dicembre scorso” – ha detto subito dopo la firma dell’intesa sulla mobilità, siglata nella tarda serata del 31 gennaio, il segretario generale della Uil scuola, Pino Turi.
“Ora, mentre si avvia il percorso per l’approvazione da parte del Mef, della Funzione Pubblica e della Corte dei Conti, si dovra’ aprire il confronto per completare le proUn cedure di mobilita’ con il passaggio dagli ambiti alle scuole. A questo proposito, c’e’ l’impegno delle parti per definire contestualmente le due procedure e chiudere con la stipula del contratto integrativo anche il contratto che definisce il passaggio dagli ambiti alle scuole”.

Tutti i testi sono on line sul sito Uil Scuola:

Il contratto | la scheda | le slides | i report