Come molti di voi  sapranno il Presidente del Consiglio Renzi al termine della sua visita nelle Marche ha accettato la richiesta di  incontro inoltrata da Uil Scuola, Cisl Scuola, Flc Cgil e Snals , con le Segreterie Confederali di Cgil Cisl Uil.
Abbiamo chiesto questo incontro innanzi tutto per giocare l’ultima carta rimasta per tentare di recuperare i 131 posti che sono stati tagliati nella Marche ed inoltre per presentare nuovamente, in questa “delicata” fase di discussione al Senato del DDL, le richieste che sono alla base del nostro percorso di mobilitazione unitaria.
Sappiamo benissimo che questo non è “l’incontro risolutivo” relativo al DDL sulla  Buona Scuola !!!!
Ma riteniamo che ogni spazio possibile di confronto e di dialogo vada sempre ricercato e perseguito (ancora di più con chi in questi mesi ha totalmente eluso il confronto con il sindacato)
Se il Presidente ha accettato di incontrare le OO.SS. regionali (cosa mai successa !!!!),  per parlare dei problemi dei lavoratori di questa regione e di scuola, lo dobbiamo sicuramente anche a tutto il percorso di mobilitazione messo in atto fino a oggi.
La nostra mobilitazione ovviamente continua: sul territorio con lo sciopero orario durante gli scrutini, proclamato nei giorni scorsi, con le fiaccolate che si svolgeranno in tutte le nostre province la sera del 5 giugno,  a livello Nazionale con gli incontri con la commissione cultura del Senato e la predisposizione degli emendamenti.
Alleghiamo anche il documento di sintesi consegnato al Presidente

Un caro saluto e vi aspettiamo il 5 giugno

Claudia Mazzucchelli
Segretario Generale UIL Scuola Marche

Report incontro Renzi/sindacati

Rassegna stampa