Contro la riforma della “Buona Scuola”

Dirigenti, docenti, personale ATA, studenti e sindacati si imbavagliano

“La buona scuola ci toglie la parola”

Su uno striscione la scritta “La buona scuola ci toglie la parola” e allora dirigenti scolastici, insegnanti, personale ATA, studenti e rappresentanti sindacali si sono presentati con le bocche imbavagliate per protestare contro la riforma della “Buona Scuola” voluta dal Governo Renzi.

In tanti hanno aderito al flash mob di ieri pomeriggio in piazza Roma organizzato da Flc Cgil, Uil scuola, Cisl Scuola, Snals, Confsal Marche.